Il seme e la germinazione

Il seme contiene l'embrione, cioè una piccola pianta in miniatura costituita da una radice, detta radichetta, e da un germoglio, detto piumetta. All'embrione sono saldate una o due foglioline, i cotiledoni, gonfi di riserve di sostanze nutritive, utilizzate dall'embrione quando comincia a crescere. L'embrione e i cotiledoni sono racchiusi in un rivestimento detto tegumento seminale.
Quando le condizioni di temperatura e umidità del suolo sono quelle adatte, il seme da inizio alla sua germinazione. Non tutti i semi germinano allo stesso modo. Osservando la germinazione di un seme di fagiolo possiamo notare come questo, dopo aver assorbito l'acqua dal terreno e rotto l'involucro che lo protegge, inizi a sviluppare una radichetta e un fusticino che si dirigono rispettivamente verso il basso e verso l'alto. In questa fase del suo sviluppo il seme utilizza come fonte di nutrimento e di energia le sostanze di riserva che sono contenute nei cotiledoni. Contemporaneamente però cominciano a dispiegare le loro lamine le prime foglioline verdi. Toccherà a loro, da questo momento in avanti, provvedere alle esigenze della nuova piantina in crescita, attraverso il laboratorio della fotosintesi che dà inizio al suo lavoro.
Nell'immagine in alto: struttura di un seme di fagiolo e sua germinazione.
Un semplice esperimento per vedere germinare un seme:
- procuratevi un barattolo di vetro,
- sistemate della carta assorbente all'interno del barattolo facendola aderire alle pareti,
- sistemate alcuni semi di fagioli tra la carta assorbente e il barattolo, a metà altezza dal fondo,
- versate un po' d'acqua nel barattolo in modo che solo la parte inferiore della carta resti immersa,
- lasciate il barattolo in prossimità della luce.
Istruttivo e affascinante anche per i vostri bambini.

Altri articoli

L'ecosistema

L'ecologia è la scienza che studia le relazioni degli esseri viventi tra loro e con l'ambiente che li circonda. leggi ancora...

Come viaggia l'energia in una catena alimentare

Le catene alimentari possono essere espresse graficamente come piramidi in quanto ad ogni livello trofico (ogni fascia che le compone) le sostanze alimentari disponibili per il livello successivo dimi leggi ancora...

Il ciclo del carbonio

La maggiore risorsa di carbonio in natura è rappresentata dall'anidride carbonica dell'aria e dell'acqua. Il carbonio entra nel ciclo biologico con la fotosintesi clorofilliana. leggi ancora...

Com'è fatto un fungo

La maggior parte delle specie di funghi non è costituita da vere e proprie cellule, ma da microscopici filamenti, detti leggi ancora...

Eventi