Il ciclo del carbonio

La maggiore risorsa di carbonio in natura è rappresentata dall'anidride carbonica dell'aria e dell'acqua. Il carbonio entra nel ciclo biologico con la fotosintesi clorofilliana.
Attraverso questo processo, infatti, i vegetali trasformano l'anidride carbonica in sostanze organiche che costituiscono l'alimento degli organismi animali.
Dopo essere stato assorbito e utilizzato dagli organismi viventi, il carbonio viene restituito all'atmosfera sotto forma di anidride carbonica attraverso due importanti funzioni:
- la respirazione, sia degli animali sia delle piante,
- la decomposizione delle sostanze organiche da parte di funghi, batteri e muffe.
A produrre anidride carbonica, spesso in quantità considerate dannose per l'uomo e l'ambiente, sono poi numerose attività dell'uomo.
Tutti i processi di combustione, infatti, producono anidride carbonica. Accendere un fiammifero, fare un fuoco, bruciare legno, carbone, gas o petrolio, sono tutti processi che liberano anidride carbonica nell'atmosfera.

Altri articoli

La fotosintesi clorofilliana

Se, alla luce del giorno, mangiamo una foglia appena colta, qualcosa di ciò che ingeriamo era, otto minuti prima, parte del Sole. leggi ancora...

Peperoncini

In Italia esistono tantissimi appassionati di piante di peperoncino e tanti sono i club che li rappresentano. leggi ancora...

La propagazione vegetativa

Oltre alla riproduzione per seme, molte piante sono in grado di produrre nuovi individui asessualmente, ossia senza gameti né fecondazione. leggi ancora...

La circolazione delle piante

Poiché tutte le funzioni delle cellule di una pianta, e in particolare della fotosintesi, richiedono acqua, le piante verdi devono assorbirla dal terreno e trasportarla fino alle foglie. leggi ancora...

Eventi