Il ciclo del carbonio

La maggiore risorsa di carbonio in natura è rappresentata dall'anidride carbonica dell'aria e dell'acqua. Il carbonio entra nel ciclo biologico con la fotosintesi clorofilliana.
Attraverso questo processo, infatti, i vegetali trasformano l'anidride carbonica in sostanze organiche che costituiscono l'alimento degli organismi animali.
Dopo essere stato assorbito e utilizzato dagli organismi viventi, il carbonio viene restituito all'atmosfera sotto forma di anidride carbonica attraverso due importanti funzioni:
- la respirazione, sia degli animali sia delle piante,
- la decomposizione delle sostanze organiche da parte di funghi, batteri e muffe.
A produrre anidride carbonica, spesso in quantità considerate dannose per l'uomo e l'ambiente, sono poi numerose attività dell'uomo.
Tutti i processi di combustione, infatti, producono anidride carbonica. Accendere un fiammifero, fare un fuoco, bruciare legno, carbone, gas o petrolio, sono tutti processi che liberano anidride carbonica nell'atmosfera.

Altri articoli

Il ciclo dell'azoto

Un'altro importante costituente degli organismi viventi è l'azoto. Contenuto in grande quantità nell'aria in forma gassosa leggi ancora...

Il regno dei funghi

I funghi sono organismi a cellula eucariote, generalmente pluricellulari, di dimensione varia, da macroscopica a microscopica. leggi ancora...

Perchè le foglie ingialliscono e cadono?

Quasi tutte le foglie sono verdi perché una grande quantità delle loro cellule contiene organuli chiamati cloroplasti, il cui pigmento, che appunto è verde, viene chiamato clorofilla. leggi ancora...

Come viaggia l'energia in una catena alimentare

Le catene alimentari possono essere espresse graficamente come piramidi in quanto ad ogni livello trofico (ogni fascia che le compone) le sostanze alimentari disponibili per il livello successivo dimi leggi ancora...

Eventi