Il regno dei funghi

I funghi sono organismi a cellula eucariote, generalmente pluricellulari, di dimensione varia, da macroscopica a microscopica.

Se ne conoscono circa 100 mila specie. Alcune specie provocano malattie ma la maggior parte di esse è utilissima perché si nutre di materiale organico morto o in decomposizione, proprio come i batteri.

I funghi sono privi di clorofilla e quindi sono organismi eterotrofi, essi infatti si nutrono di sostanze organiche già elaborate.

La maggior parte è saprofita, si nutre cioè di sostanza organica morta. I FUNGHI SAPROFITI svolgono quindi l’importante funzione di demolizione della sostanza organica e della sua mineralizzazione, chiudendo così il ciclo di molti elementi.

Molti altri sono FUNGHI PARASSITI, si nutrono a spese di altri organismi vivi, animali o vegetali.

Alcuni sono FUNGHI SIMBIONTI, vivono cioè in associazione mutualistica con altri organismi sia vegetali che animali. Questo rapporto consiste in una mutua assistenza che consente uno scambio di sostanze nutritive indispensabili per entrambi (gli scarti dell’uno sono il nutrimento dell’altro). La simbiosi è  spesso una scelta obbligata ed il fungo, o l’altro simbionte, non riescono a vivere autonomamente.

Esempi di simbiosi sono i licheni (alga-fungo), i funghi di micorriza che penetrano nelle cellule vive delle radici delle conifere.

Il fungo cede alla pianta acqua e sali minerali e riceve da questa gli zuccheri. Quando poi il fungo muore, la radice assorbe anche i suoi costituenti: carboidrati (soprattutto cellulosa) e proteine.

I funghi simbionti sono dunque un ponte vivente tra il terreno fertile, ricco di humus, e le piante che vi crescono.

Dei funghi fanno parte anche le MUFFE e i LIEVITI, quest’ultimi sono sempre monocellulari.

Le muffe a noi più note sono quelle che crescono sul pane raffermo, sul formaggio, sulla frutta.

E’ una muffa anche il Pennicillum da cui si ricava l’antibiotico penicillina.

I lieviti sono microrganismi che vivono in ambienti dove vi sia disponibilità di zuccheri. Vengono impiegati nei processi di fermentazione e sono quindi alla base della produzione delle bevande alcoliche e del pane.

(è bellissimo e facile fare il pane in casa, anche per i vostri bambini)

Delle tante specie di muffe e lieviti presenti nel terreno molte sono di grande utilità per la vita delle piante.

Fanno parte dei funghi anche i MIXOMICETI, detti anche “funghi mucillaginosi” per il loro caratteristico aspetto. A differenza dei funghi non posseggono parete cellulare (solo le spore la possiedono ) e si nutrono normalmente per fagocitosi e non per assorbimento come avviene per gli altri funghi. Si muovono nell’ambiente per mezzo di pseudopodi (movimento ameboide).

Altri articoli

La propagazione vegetativa

Oltre alla riproduzione per seme, molte piante sono in grado di produrre nuovi individui asessualmente, ossia senza gameti né fecondazione. leggi ancora...

OMEOPATIA

l'ideatore: Hahnemann leggi ancora...

Perchè le foglie ingialliscono e cadono?

Quasi tutte le foglie sono verdi perché una grande quantità delle loro cellule contiene organuli chiamati cloroplasti, il cui pigmento, che appunto è verde, viene chiamato clorofilla. leggi ancora...

L'ecosistema

L'ecologia è la scienza che studia le relazioni degli esseri viventi tra loro e con l'ambiente che li circonda. leggi ancora...

Eventi