Peperoncini

In Italia esistono tantissimi appassionati di piante di peperoncino e tanti sono i club che li rappresentano.
E' incredibile la miriade di peperoncini in loro possesso e vi invito a contattarli, anche perché sono persone che amano la natura.
Pensate che alcuni di loro hanno delle "banche del seme" che raggiungono le 2000 specie e le mettono a disposizione sia per la ricerca (università, ICG,USDA,...) sia in adozione ai vari soci che vogliono aiutare a rinnovare sempre la freschezza dei semi in archivio, per salvare la biodiversità.
L'estate scorsa abbiamo sperimentato gli effetti di Haraji anche per loro. Risultato: siamo rimasti così contenti che ora haraji è già il prodotto ufficiale dell'associazione AAMIPE.
Da notare che le piante nella foto (scattata a fine ottobre) sono state trapiantate dal semenzaio tardissimo (in giugno) ma hanno raggiunto comunque ottimi risultati di crescita e fruttificazione, senza presentare alcuna malattia né attacco d'insetti.

E' stato utilizzato solo il prodotto Haraji, settimanalmente, nella dose di 1 gr. per 1 lt. d'acqua, in substrato composto da terriccio e pomice vulcanica in parti uguali, in gran parte in vasi da 18 cm.

Un grazie a Matteo e all'Associazione AAMIPE per la collaborazione e disponibilità.

Altri articoli

Com'è fatto un fungo

La maggior parte delle specie di funghi non è costituita da vere e proprie cellule, ma da microscopici filamenti, detti leggi ancora...

Come viaggia l'energia in una catena alimentare

Le catene alimentari possono essere espresse graficamente come piramidi in quanto ad ogni livello trofico (ogni fascia che le compone) le sostanze alimentari disponibili per il livello successivo dimi leggi ancora...

L'orto in terrazzo

Solo ieri nasceva la moda e la necessità dell'orto in terrazzo. leggi ancora...

Il ciclo dell'azoto

Un'altro importante costituente degli organismi viventi è l'azoto. Contenuto in grande quantità nell'aria in forma gassosa leggi ancora...

Eventi